Russerne avviser «sterke bevis»